Sisma Bonus

Sisma Bonus | Do Up Home

Sisma Bonus

Il Sisma Bonus è stato introdotto dalla Legge di Stabilità 2017 e sarà in vigore per le spese sostenute sino al 2021. Si tratta di un’agevolazione fiscale che prevede la detrazione IRPEF (Imposta sul reddito delle persone fisiche) delle spese sostenute dal 1 gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2021 per l’adeguamento sismico dell’edificio.

Le novità Sisma Bonus introdotte dalla Legge di Bilancio 2018

La nuova Legge di Bilancio 2018 ha introdotto alcune importanti novità:

  • detrazione 100% per le spese di diagnosi sismica degli edifici;
  • Ecobonus e Sisma Bonus insieme per permettere ai condomini di aprire un unico cantiere lavori.
  • Detrazione anche per le spese di certificazione statica ad opera di professionisti;
  • Estensione dell’agevolazione anche a capannoni e imprese.

Per i condomini: bonus unico per chi effettua interventi agevolabili con il Sismabonus + Ecobonus.

Vediamo nel dettaglio le novità:

1) Bonus terremoto: per le spese sostenute per l’adeguamento antisismico degli edifici ricadenti nelle zone 1 e 2, altissima e alta pericolosità sismica, è prevista una detrazione pari al 50% delle spese per un soglia massima di spesa di 96 mila euro da suddividere in 5 quote annuali di pari importo a partire dall’ anno in cui si sono sostenute le spese.

2) Nuovo Sisma Bonus a partire dal 1° gennaio e fino al 31 dicembre 2021, le famiglie e le imprese, che effettuano interventi di riduzione di rischio sismico di immobili ricadenti nelle zone 1, 2 e 3, di cui all’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 20 marzo 2003, pubblicata nel supplemento ordinario n. 72 alla Gazzetta Ufficiale n. 105 dell’8 maggio 2003, spetta:

  • Sisma Bonus con detrazione spese al 70%: se c’è il passaggio ad una classe inferiore di rischio terremoto;
  • Sisma Bonus con detrazione all’80% se i lavori determinano la riduzione di 2 classi di rischio.

3) Sisma Bonus Condomini: fino 31 dicembre 2021, per gli interventi di riduzione rischio sismico effettuati sulle parti comuni dei condomini e intero edificio, spetta:

  • sismabonus con detrazione del 75% se gli interventi portano al passaggio di una classe inferiore;
  • sisma bonus con detrazione fino all’85% se il passaggio è di due classi

Lo sconto Sisma Bonus, deve essere recuperato non in 10 anni ma in 5 quote annuali di pari importo;

Il credito d’imposta può essere ceduto a soggetti terzi o all’impresa, in modo tale da permettere ai condomini incapienti, di poter fruire dell’agevolazione, le modalità di concessione e cessione del credito, saranno poi chiarite dall’Agenzia delle Entrate.

Per approfondimenti: visita il sito governo.it

Per verificare la classificazione sismica del comune di appartenenza: SCARICA QUI

Non ci sono Commenti

Scrivi un Commento